Il mercato è in crisi? MENO MALE!!!

Cominciamo a considerare la crisi una grande opportunità, perché “chi supera la crisi supera se stesso, senza essere superato”. E questo non lo diciamo noi, ma quel genietto di Einstein, che due o tre cose le aveva capite.
Un’altra cosa che Albert diceva, parlando di crisi, è che non dobbiamo pretendere che le cose cambino, se poi continuiamo a fare le stesse cose.

Quindi smettila di lamentarti! La crisi c’è, c’è stata e probabilmente continuerà ad esserci ancora per un bel po’ e dobbiamo fare i conti con questo mercato.

Le possibilità allora sono due: usare la crisi come alibi per non fare nulla, in modo da poter dire che nulla cambia; oppure usarla come pretesto per fare dei cambiamenti, affrontando il primo limite che ci si para davanti (un cliente poco convinto, un budget limitato, un progettista impreparato…) come una sfida.

Si sa che superare i limiti è difficile, nessuno si aspetta il contrario, eppure è altrettanto noto che una volta superato il primo limite ci si sente appagati e determinati a superarne un altro e poi un altro ancora.

In questo modo dietro di te sarà rimasto il tuo concorrente che non ha saputo mettersi in gioco, tu avrai invece generato una catena virtuosa, perché il tuo atteggiamento avrà contagiato clienti, colleghi, dipendenti.

Ma facciamo un passo indietro, di cosa hai bisogno per superare i limiti che oggi ti spaventano tanto?

Per convincere un cliente indeciso probabilmente ti serviranno poche soluzioni precise. Scopri le sue reali esigenze e restituiscigli il prodotto giusto. E se hai dubbi sui prodotti rivolgiti a chi può saperne più di te. Il lavoro di squadra serve a questo. E noi crediamo nel lavoro di squadra.

Ti dicono che il budget è ristretto? Facci caso, il più delle volte è una cavolata, perché semplicemente i clienti non sanno acquistare dalle persone giuste. Ti dicono che tengono i vecchi mobili, ma poi il trasloco gli costa di più che comprare arredi nuovi! Ti dicono che le sedie devono essere economiche, ma poi hanno un intero magazzino pieno di sedute da due soldi rotte…e lo spazio costa più di una sedia che non si rompe!

Insegna ai tuoi clienti che il vero risparmio viene da un investimento riuscito!
Passi ore a spiegare all’architetto/progettista, messo in mezzo perché è un parente alla lontana del nuovo stagista, la differenza tra la vertebra e la griglia?? La tua migliore possibilità probabilmente sarà quella di fare per conto tuo…e poi lasciar credere al fenomeno di aver fatto tutto da solo! Ma è evidente che tu non puoi fare tutto, tu hai il tuo lavoro da sbrigare, ecco allora che il lavoro di squadra è di nuovo la soluzione ai tuoi problemi. Professionisti qualificati in grado di seguire il progetto fino alla consegna del cantiere, aziende flessibili e disponibili, risposte veloci sono le tue armi vincenti contro il più impreparato dei raccomandati.

Tutto questo solo per avere la soddisfazione di confermare che Einstein aveva ragione: “l’unico pericolo della crisi è la tragedia che può conseguire al non voler lottare per superarla.”
La strada è lunga….ma ce la faremo!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

top

Perché questo blog...

Dopo oltre 20 anni di presenza sul nostro mercato e di approfondimento sul tema del marketing in tutte le sue salse, direi che è venuto il momento giusto per creare questo blog dedicato ai temi che nessuno ha mai affrontato nello specifico del nostro settore.

Leggi tutto

Affiliati

logo rhinoscaff


logo lawyeroffice


logo officeprofactory


logo Pareti Mobili Roma


Eat Design - Sedie e tavoli 100% produzione Italiana

Articoli

L’impresa che vuole progetto ed offerta per domattina entro le 12…

Leggi qui e scoprirai 3 semplici consigli che renderanno migliore il tuo 2020

Lascia i clienti peggiori ai tuoi competitor ed inizia ad attrarre come un magnete solo quelli migliori ….

Tutti i diritti riservati - Sirio Gagliano - Cookie policy - Realizzazione siti internet www.christophermiani.it