IL DECLINO DELLE SCRIVANIE E I SUBAFFITTI NEGLI UFFICI: QUALE IMPATTO NEL SETTORE ARREDI?

Il declino delle scrivanie e i subaffitti negli uffici riflettono l'adattamento al lavoro flessibile, riducendo spazi inutilizzati e ottimizzando costi.

A distanza di quasi quattro anni dalla pandemia, la percezione dello smart working ha subìto una trasformazione radicale: da semplice beneficio accessorio, è divenuto un pilastro fondamentale nel mondo del lavoro. I lavoratori, adattatisi a questa modalità, ora la considerano non più un mero vantaggio, ma quasi una condizione essenziale per avviare o proseguire una collaborazione professionale con le aziende.

 

Questo cambio di rotta ha spinto le aziende a dover ripensare gli spazi lavorativi in chiave più flessibile e ibrida. Ciò ha comportato una revisione dell'approccio tradizionale verso gli ambienti di lavoro, con una netta preferenza per soluzioni che consentono ai dipendenti di alternare giorni in ufficio a giorni di lavoro da casa, impattando in modo diretto sul settore dell'arredamento per uffici.

Il Declino delle Scrivanie Fisse e l'Evoluzione degli Arredi

Ricordate quando vi ho parlato delle ultime tendenze in questo articolo? Beh, quella chiacchierata ci apre adesso le porte ad approfondire ulteriormente il modo in cui si stanno rivoluzionando gli arredi negli spazi di lavoro.

Con l'avvento dello smart working, quell'idea di avere una scrivania fissa, tutta tua, dove si accumulavano pile di documenti e foto ricordo, sta diventando un po' desueta.

Sì, stiamo assistendo a un vero e proprio declino delle scrivanie fisse, spazzate via da un'ondata di flessibilità che preferisce postazioni mobili e dinamiche.

Questo non significa solo cambiare il mobilio dell’ufficio, ma rivoluzionare letteralmente il modo di pensare gli spazi di lavoro. Ora, più che mai, le aziende ci chiedono ambienti che si adattano come camaleonti: al lavoro di squadra, alla concentrazione solitaria, ai momenti di privacy e a quelli di condivisione…

Il Boom dei Subaffitti negli Spazi Ufficio

Accanto a questa tendenza, però, si sta verificando un altro evento di grande rilevanza e che dovrebbe farci accendere tutti i “radar” in nostro possesso: il boom dei subaffitti negli spazi ufficio.

affittasi

Già, avete letto bene. Con un numero sempre maggiore di persone che lavora comodamente in pantofole da casa, gli uffici in città stanno diventando un po'... Come dire, desolatamente vuoti?

È facile intuire come anche i grandi colossi stiano soffrendo questa situazione… Prendiamo ad esempio la Deutsche Bank e la Unicredit a Milano.

Sapevate che hanno deciso di subaffittare gli spazi non utilizzati? Non è solo una mossa geniale per ottimizzare le risorse, ma segna anche una significativa svolta nel modo in cui pensiamo e utilizziamo gli spazi lavorativi in città. Questo non solo mostra come lo smart working stia influenzando le strategie aziendali, ma solleva anche domande interessanti su come si evolveranno gli spazi urbani e quelli interni nell’immediato futuro.

Cosa significa questo per noi che gravitiamo attorno al mondo degli arredi per uffici?

Significa, sostanzialmente, che dovremo guidare i nostri clienti verso scelte più consapevoli e volte a far funzionare quello che hanno.

Ovvero riadattare gli spazi e renderli utili ed efficienti in base alle svariate e mutevoli esigenze.

Quindi:

- offrire soluzioni di spazio ufficio flessibili e pronte all'uso. Ossia, pensate per le necessità di aziende e professionisti che non vogliono (o non possono) impegnarsi in spazi di lungo termine.

La domanda di ambienti di lavoro flessibili e configurabili è più forte che mai. E non stiamo parlando solo di ergonomia o di estetica. Ma di creare veri e propri ecosistemi lavorativi che stimolino la mente, favoriscano il confronto e la collaborazione tra colleghi, e innalzino il benessere generale.

-Valorizzare gli Ambienti con Spazi di Confronto e Creatività

Una delle tendenze emergenti, che in realtà ha già preso piede, è quella di valorizzare gli ambienti lavorativi come spazi stimolanti, dove il design incontra la funzionalità per creare luoghi di confronto, scambio e creatività.

Questo si traduce in un'attenzione particolare verso la scelta di arredi che non solo siano funzionali ma che possano anche stimolare la mente e facilitare l'interazione tra le persone.

Pensiamo, ad esempio, a brand innovativi nel settore dell'arredo che pongono al centro del loro design l'esperienza umana, come Martex con il suo approccio al Biophilic Design, che incorpora elementi naturali negli ambienti di lavoro per stimolare il benessere e la produttività.

 

-Incentivare la Creatività attraverso il Design

Qui, l'uso intelligente delle luci, la presenza del verde, pannelli fonoassorbenti e soluzioni di biodinamica giocano un ruolo chiave. Brand come Quadrifoglio, con il suo sistema architetturale Cartesio, mostrano come l'uso della luce possa trasformare completamente uno spazio, rendendolo più accogliente e stimolante per la mente creativa.

 

Riutilizzo Creativo degli Spazi Vuoti

Infine, la questione degli ambienti ufficio vuoti che cercano nuova vita. Qui si apre un mondo di possibilità: spazi coworking, sale riunioni modulari, aree destinate a eventi o semplicemente ambienti condivisi che possano adattarsi a molteplici usi.

La trasformazione in atto nel mondo degli uffici non è solo una sfida, ma un'opportunità immensa per reinventare il futuro del lavoro.

Che ruolo pensate che l'arredamento debba giocare nella creazione degli uffici del futuro? E voi, come state gestendo i vostri rapporti e le vostre trattative con i clienti?

Sirio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

top

Chi siamo

Dopo oltre 20 anni di presenza sul nostro mercato e di approfondimento sul tema del marketing in tutte le sue salse, direi che è venuto il momento giusto per creare questo blog dedicato ai temi che nessuno ha mai affrontato nello specifico del nostro settore.

Leggi tutto

Articoli

L’impresa che vuole progetto ed offerta per domattina entro le 12…

La nuova era dell’arredo ufficio dopo il Covid

Stai proponendo l’azienda giusta per il tuo cliente?

Tutti i diritti riservati - Sirio Gagliano - Cookie policy - Realizzazione siti internet www.christophermiani.it